26 giugno 2008

Indieanerie

Una piccola segnalazione musicale da risveglio.

Per chi sarà da queste parti, il 22 luglio, a Ferrara, suoneranno (gratis!) i Notwist.

Io purtroppo non ci sarò. Il loro album del 2002, Neon Golden è un passetto fondamentale per chi segue un po' la scena indie-electro-post-rock-pop... ecc. O, se vogliamo, incarnazione e riedizione poppeggiante della tradizione kraut-rock. Già, perché loro vengono dalla terra dei krauti... (guardate il sito, e ditemi che non ci sono reminiscenze alla Kraftwerk).

Non a caso piacciono molto ai Radiohead, riescono a mischiare archi, violini e campionamenti, blues, jazz ed escursioni minimal o rumoriste: da ascoltare e riascoltare: è uno di quei dischi che ad ogni ascolto tirano fuori elementi nuovi, non notati nell'amalgama pop finale.

L'ultimo loro lavoro, The devil, you + Me, uscito da qualche mese, forse non è all'altezza del precedente, un po' piattamente ripetitivo, minimale in maniera estrema... a tratti noiosello, però comunque con sprazzi geniali: qui l'ultimo video. Ma quello che voglio farvi vedere è questo (bellissimo, da Neon golden):



E comunque: uscito il nuovo Sigur Ros (lo sto scaricando...)

Aspettando il nuovo Mogwai
(giusto per rimanere nella stessa orbita)

Eugenio

Etichette:

3 Commenti:

Alle 6/26/2008 09:39:00 AM , Anonymous Eugenio ha detto...

ps: ovviamente tutte le voci e rumoretti sono aggiunti ad hoc nel video... magari la tabardiana che (oggi?) sta tornando dalla sbornia di krauti potrebbe spiegarmi cos'è che dicono questi simpaticoni teutonici che parlano...
torno a Seneca... vae me! concacavi me!

 
Alle 6/26/2008 09:56:00 AM , Anonymous Paolo ha detto...

Bravo Eug, che continui la musicalizzazione di Tabard; sempre nella stessa orbita, se non li conosci, ascolta gli Explosions in the sky (o i vecchi American analog set, un po' più secchi).

 
Alle 6/26/2008 10:02:00 AM , Anonymous Eugenio ha detto...

conosco entrambi. Gli analog non mi piacciono molto. Degli Explosions ho tutti gli album, non sono male. Ma troppo esplicitamente seguaci dei Mogwai...

comunque: ascolta il nuovo Sigur Ros...incredibile...i primi tre pezzi valgono tutto l'album... (anche perché il resto non l'ho ancora ascoltato...)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page