13 giugno 2007

Intermezzo escatologico

"Conosciuta ben a fondo e continuamente sentendo la vanità e la miseria della vita e la mala natura degli uomini, non volendo o non sapendo o non avendo coraggio, o anche col coraggio non avendo la forza di disperarsene, e di venire agli estremi contro la necessità e contro se stesso, e contro gli altri che sarebbero sempre ugualmente incorregibili; volendo o dovendo pur vivere e rassegnarsi e cedere alla natura delle cose; continuare in una vita che si disprezza, convivere e conversar con uomini che si conoscono per tristi e da nulla: il più savio partito è quello di ridere indistintamente e abitualmente d'ogni cosa e d'ognuno incominciando da sè medesimo."

Giacomo Leopardi
(dal Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl'Italiani)

Etichette:

1 Commenti:

Alle 6/13/2007 07:59:00 PM , Anonymous Belano ha detto...

Cita de una cita:

- ¿Quiere usted la salvación de México? ¿Quiere que Cristo sea nuestro rey?
- No.

MALCOM LOWRY

epigrafe de Los detectives salvajes di Roberto Bolaño

C'entra? C'entra.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page