16 gennaio 2008

Megalopolis

«Cos'hanno in comune Los Angeles, Tokio, San Paolo, Karachi, Il Cairo e Shenzhen? Sono megalopoli. Città paradigmi delle diseguaglianze sociali e delle opportunità, della ricchezza estrema e dell'estrema povertà, dell'ingiustizia e del libero arbitrio, dell'illegalità diffusa e della violenta repressione, del lusso di Alphaville e del quartiere dei rifiuti egiziano. Favelas e iper modernità. Bianco accecante e nero assoluto, i grigi e le tonalità completamente assenti. È un viaggio - quasi sempre doloroso e concreto, a volte onirico - che ti porta dentro il ventre delle megalopoli, a contatto soprattutto con le contraddizioni e le sconvolgenti verità che sanno quasi sempre di violenza e indifferenza.»

Questo l'incipit di un articolo di Andrea Guermandi comparso su l'Unità di oggi in cui si presenta una nuova trasmissione di Rai tre, Megalopolis, in onda a partire da questa sera alle 23,50. Si tratta di sei documentari sceneggiati e diretti da Nene Grignaffini e Francesco Conversano. Qui tutte le informazioni sul programma.

Vittorio

Etichette:

4 Commenti:

Alle 1/16/2008 07:39:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

grande vit, avevo visto la pubblicità ma ovviamente me ne ero già dimenticato

mimmo

 
Alle 1/17/2008 11:45:00 AM , Anonymous daria ha detto...

qualcuno lo ha visto? io mi sono dimenticata poi

 
Alle 1/17/2008 12:29:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

era veramente brutto :-)

mimmo

 
Alle 1/17/2008 12:52:00 PM , Anonymous Vittorio ha detto...

Bah, anch'io non mi sono entusiasmato. Le tematiche erano più o meno le solite, ma poco approfondite. Soprattutto un po' troppa retorica.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page