19 dicembre 2006

Chiesa 1.5 ©


da http://senonlarealta.blogspot.com/

UPDATE
(anzi pre-date): la software-house Vaticano™ ha deciso di togliere dal mercato liturgico il suo prodotto, Messa 2.0©, che venne rilasciato nel lontano 1962 in occasione del Concilio Vaticano II tenutosi a Roma (un evento simile ai periodici Macworld expo di S. Francisco od alle presentazioni di Steve Jobs).

La religion-house di Via della Conciliazione non immetterà nel mercato una nuova versione del software, ma distribuirà una via di mezzo fra la versione 2.0 (in italiano e semi-pseudo-democratica) e la 1.0 (in latino, ed indove fra le altre cose il giorno di pasqua si attiva il plugin "preghiera per gli ebrei deicidi"). Messa 1.5© prevede infatti che "il calice della nuova alleanza" non sia più versato per tutti, ma solo per molti; fra tre anni non potremo più tutti brindare, ed inebriarci, col sangue di Cristo, ma sarà privilegio solo degli utenti registrati, previo inserimento di username e password ricevuti al battesimo e che poi si dovranno rinnovare periodicamente tramite altri software quali Comunione 1.3©, Cresima 3.2©, Pregiudizi sugli omosessuali 7.5©, Repressione sessuale 9.2©, Estrema Unzione 0.9©. Per noi utenti normali ci sarà solo la versione free, che prevede taaanta ingerenza e, a meno di qualche keygen o crack, sempre meno possibilità di redenzione. Evviva!

Francesco

Etichette:

1 Commenti:

Alle 1/09/2007 11:46:00 PM , Anonymous Paolò Deghidì ha detto...

E anche l'occhio vuole la sua parte. Il nuovo sistema operativo ha infatti introdotto delle novità anche per quanto riguarda la veste grafica.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page