14 maggio 2008

È morto Beniamino Merumeni

(ANSA) - GINEVRA, 13 MAG - Un giovane è precipitato dal balcone di un albergo nel Canton Ticino ed è morto mentre partecipava ad una gara di sputi con un amico. La vittima era residente nel Canton Ticino. È caduto dal balcone di una stanza del primo piano di un albergo di Lamone-Cadempino. Non avrebbe controllato la rincorsa presa per sputare più lontano ed è caduto di sotto.


"È morto come ha vissuto" (Dacia Maraini)

Etichette:

8 Commenti:

Alle 5/14/2008 02:48:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

"Sparisce il più grande svizzero del secolo dopo Chapuisat, Le Corbusier, Durrenmatt, Max Frisch, Klee, Giacometti, Tinguely, Hans Arp, Godard, Ursula Andress, Botta, Escher, Federer, Keller, Piccard, Sauber, Guglielmo Tell e Heidi."

Le Monde

 
Alle 5/14/2008 07:53:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

la notizia sembra smentita

 
Alle 5/14/2008 07:55:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

ma alcuni sostengono sia stato il suo personale modo di rispondere alla "new italian epic": http://www.wumingfoundation.com/italiano/WM1_saggio_sul_new_italian_epic.pdf

 
Alle 5/15/2008 02:21:00 PM , Anonymous Anonimo ha detto...

probabilmente una falsa notizia messa in giro dal Cantonal Segreto Servizio (CSS) per demoralizzare il sindacato Transumanza Critica, di cui il Merumeni è un punto di riferimento imprescindibile...

 
Alle 5/15/2008 05:26:00 PM , Anonymous Kobra ha detto...

"Un eroe dei nostri tempi. Non mi stupirebbe, se come quel ragazzone hippie con i capelli lunghi del I sec. d.c., dopo tre giorni ce lo ritrovassimo vivo e vegeto." (Eco U.)

 
Alle 5/15/2008 06:20:00 PM , Anonymous Carlo ha detto...

E ora gli elvetici conti cifrati del Merumeni a chi andranno?

 
Alle 5/16/2008 12:05:00 AM , Anonymous Anonimo ha detto...

tranquilli: è solo sonno arretrato...

 
Alle 5/18/2008 08:21:00 PM , Blogger Luca Ariano ha detto...

E' stato uno dei più grandi poeti degli ultimi decenni.
Penso che mancherà molto alla cultura.
Come diceva Moravia di poeti veri ne nascono uno, due, tre, quattro in un secolo.
Beniamino era uno di questi.
Grazie per gli straordinari momenti che ci hai dato.
Io sul comodino ha ancora un suo libro autografato.

Sono tristissimo stasera

Un saluto caro

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page